Come arredare un bagno per esterno

Giu 28, 20 Come arredare un bagno per esterno

Il bagno esterno: cos’è e a cosa serve

E’ estate ed è arrivato il caldo. Per coloro che hanno un ampio giardino, magari anche dotato di una bella piscina, il bagno per esterno può configurarsi come una pratica soluzione. Così, sarà ancora più facile godersi i mesi estivi all’aria aperta. La sua funzionalità è innegabile: ci permette di farci una doccia veloce senza gocciolare per casa nel tentativo di raggiungere il nostro bagno interno. Per non parlare di fastidiosi residui di erba e terra che vengono puntualmente trasportati all’interno delle nostre abitazioni.

Tuttavia, ammettiamolo: un bagno all’esterno può risultare un po’ lontano dai nostri standard di vita, essendo noi abituati a vederlo all’interno della casa. In più, rimane comunque una costruzione ‘umana’ che potrebbe contrastare l’armonia della natura. E’ per questo che è fondamentale trovare una continuità con l’ambiente esterno. Quindi, a seconda del tipo di giardino di cui si dispone, sarà intelligente scegliere sfumature adeguate, probabilmente tendenti al marrone, verde, azzurrino, o al massimo bianco.

Arredare il proprio bagno da esterno

Oltre all’impatto cromatico, è importante che l’arredamento del vostro bagno non stoni con la natura. E’ per questo che una buona opzione rimane arredare un bagno in stile abbastanza minimale, cercando di non renderlo troppo pomposo, ed eccessivo, caratteristiche che certo non si abbinano alla nostra madre terra. Ma che materiali scegliere?
Anche in questo caso, la risposta è: seguire la natura. Scegliete lavabi in ceramica, piatti doccia estremamente semplici, e perché no, mobili e pensili in legno. Se l’ambiente in cui vi proponete di costruire il vostro bagno non si presta molto al legno, si possono sempre scegliere mobili in color pastello, che renderanno comunque l’idea di qualcosa di naturale e poco industriale.
Per quanto riguarda i pavimenti, quale scelta migliore della pietra per rispettare il nostro legame con la natura! In più, se lo stile minimal vi stanca o rattrista, si possono sempre aggiungere delle ‘decorazioni’ che rispettino lo stile scelto. A questo proposito, le piante verdi, così come i fiori o le rampicanti daranno quel tocco finale per rendere la presenza del vostro bagno quasi impercettibile se si considera l’interezza del giardino, ma sicuramente di grande effetto quando ci si appresta a fare la doccia.

Una soluzione veloce: i bagni prefabbricati

Se quello che avete appena letto vi ha spaventato piuttosto che esaltarvi, forse non siete pronti a caricarvi di tutto il lavoro che l’arredamento di un bagno da esterni prevede. La soluzione che state cercando, in questo caso, è il bagno prefabbricato. Se non avete tempo, energie o voglia di seguire i lavori da interior designer, questa alternativa vi porterà dritti al risultato. Basterà acquistare un bagno prefabbricato; tuttavia, tenete presente che le vostre preferenze ed idee creative potrebbero rimetterci. Ad ogni modo, il bagno prefabbricato è pronto per essere allacciato alla rete idrica ed elettrica.
Non si tratta per forza di una soluzione banale: è vero, non potrete curarvi delle questioni relative ai materiali e alle forme, ma vi sarà comunque possibile arricchire il vostro acquisto con le decorazioni che abbiamo indicato precedentemente.