Estetica dentale: cosa fare quando si hanno dei denti brutti

Gen 15, 20 Estetica dentale: cosa fare quando si hanno dei denti brutti

Molto spesso avere dei denti brutti comporta, oltre ad un problema di natura estetica, anche delle difficoltà di carattere sociale. Un sorriso brutto, infatti, ha come conseguenza delle difficoltà a relazionarsi con altre persone il che può addirittura sfociare in problemi di natura psicologica. Quali rimedi adottare? Esistono delle soluzioni per risolvere il problema dei denti brutti? Di seguito cercheremo di fornire una risposta a queste domande.

Il ricorso all’ortodonzia

Chi ha necessità di trovare un rimedio a denti brutti e allo stesso tempo storti, può trovare una buona soluzione nell’ortodonzia. Si tratta di una specializzazione dell’odontoiatria che si occupa di tutte le malformazioni che possono riguardare la mascella e la mandibola nonché delle posizioni anomale dei denti che possono sfociare in un difetto di natura estetica, oltre che portare delle difficoltà nella masticazione e nella respirazione. Grazie all’ortodonzia è possibile determinare le cause della posizione anomala dei denti e porre in atto gli interventi correttivi per riuscire a riportare gli stessi nella posizione più naturale e corretta possibile.

Quali sono i tipi di terapia ortodontica

In linea generale esistono due tipi di ortodonzia che è possibile pratica per correggere i denti storti:

  • la terapia ortodontica mobile funzionale
  • la terapia ortodontica fissa

Quest’ultima viene usata esclusivamente quando la terapia ortodontica è necessaria in un adulto mentre possono essere utilizzate a seconda dei casi, l’una o l’altra, nei bambini e nei ragazzi.
La terapia mobile consiste in un apparecchio di diverse dimensioni e forme che ha lo scopo di facilitare l’apertura e la chiusura della bocca o di agire direttamente sui denti al fine di mantenere gli stessi nella giusta posizione, impedendo che con il tempo possano tornare ad avere una posizione storta.
La terapia ortodontica fissa, invece, consiste in apparecchi fissi che hanno anch’essi lo scopo di allineare i denti in un soggetto adulto e sono utilizzati soprattutto nel caso di un grave disallineamento dei denti.

Il ricorso alle faccette dentali

Anziché ricorrere all’ortodonzia che richiede dei tempi abbastanza lunghi per poter visualizzare dei risultati, una soluzione al problema dei denti brutti è rappresentato dalle faccette dentali. Si tratta di sottilissimi gusci di ceramica molto resistente, precisamente di disilicato di litio, che ricoprono i denti e riescono a fornire un sorriso perfetto nel giro di due sole sedute. Lo spessore di queste faccette è davvero esiguo e per avere un termine di paragone si può pensare alle comuni lenti a contatto e sono applicate direttamente sui denti dopo aver effettuato, se necessario, una leggera limatura degli stessi.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’uso delle faccette dentali?

Appare indubbio che ricorrere a questo tipo di tecnica per risolvere i problemi relativi agli inestetismi dentali sono differenti. Infatti oltre a risolvere eventuali problemi di cromia dei denti permettono anche di:

  • eliminare qualsiasi tipo di macchia presente sui denti dovuto al consumo eccessivo di caffé e fumo di sigarette
  • eliminare lo spazio presente tra due denti
  • risolvere i problemi estetici dei denti dovuti ad esempio alla presenza di scheggiature o al fatto che i denti si presentino completamente storti

Come sono applicate le faccette dentali

Il grosso vantaggio derivanti dall’uso delle faccette dentali è che il paziente potrà immediatamente riprovare la gioia di sorridere grazie all’applicazione di faccette provvisorie che saranno poi sostituite da quelle definitive nel giro di appena 10 giorni.
L’operazione preliminare è una accurata visita dentistica alla quale segue, se necessaria, una limatura dei denti; si prende quindi l’impronta dei denti per fare in modo che siano preparate le faccette definitive mentre nel frattempo si applicano quelle provvisorie in modo che il paziente non abbia immediatamente più dei problemi di natura estetica. Una volta che le faccette definitive sono pronte si procede con l’applicazione su ogni singolo dente effettuando un ulteriore controllo qualitativo, al fine di essere certi che non ci siano differenze cromatiche con gli altri denti e che si abbia una completa armonia con gli stessi.