fumare provoca malattie gravi

Dic 16, 17 fumare provoca malattie gravi

Fumare fa male. Ce lo ripetono da chissà quanti anni eppure ancora oggi ci sono al mondo milioni di fumatori.

Il trend non tende a migliorare e purtroppo, come in ogni faccia della medaglia, ci sono anche tantissimi ospedali invasi da fumatori attanagliati da gravi malattie.
Ce lo scrivono nei pacchetti, ce lo ripete la tv e gli amici non fanno che ricordarcelo: fumare uccide.
Magari non uccide subito, ma indubbiamente col tempo porta problemi di tutti i tipi, dal più stupido al più grave.

La scusa che troppo spesso si raccontano i fumatori ricorda leggende di nonni che pur fumando quaranta sigarette al giorno, hanno vissuto fino a cent’anni.
Oppure si richiama la sfortuna ammettendo che però, ci potrebbe anche venire addosso un pullman domani e allora, tanto vale.
Eppure nessuno di noi andrebbe volontariamente incontro ad un frontale con un tir, giusto? Quindi, perché fumare pur sapendo che nuoce?

Pelle spenta, tosse cronica, bronchite, fisico stanco e fiatone quando e se va bene. Tumori, diabete, problemi cardiovascolari quando e se va male.
La gente sceglie consapevolmente di uccidersi lentamente e lo fa pagando!

TUMORI

Se pensate che le sigarette portino solo tumori ai polmoni vi state sbagliando di grosso. Ogni organo è interessato perché il fumo arriva nel sangue e viene trasportato ovunque. Certo, i polmoni sono quelli notoriamente più a rischio ma anche faringe, laringe, gola, palato, lingua e bronchi sono tra i punti più colpiti dai tumori dei fumatori.

MALATTIE CARDIOVASCOLARI: DIABETE, ICTUS ED INFARTI

Le nostre arterie sono fatte per essere sempre libere di trasportare il sangue e compiere così il perfetto lavoro a carico dei globuli rossi di ossigenare i tessuti. Il fumo agisce subdolamente e con il tempo va ad intasare queste vie vitali e fondamentali per la salute del nostro corpo.
Il sangue confluisce meno portando quasi a necrotizzare i tessuti.
Spesso la conseguenza del fumo è il fiatone e a causa di esso, surreale ma vero, non ci si muove perché ci si stanca subito. Sedentarietà, sovrappeso e fumo di sigaretta aumentano certamente il rischio di sviluppare il diabete.
Le coronarie, le arterie che portano sangue al cuore, vengono messe a dura prova a causa del fumo di sigaretta: restringendo questi vasi fondamentali, il risultato è purtroppo spesso traducibile in ictus ed infarti.

CONTROINDICAZIONI GENERALI

Può essere vero: non a tutti i fumatori capita una malattia data dal fumo.
La percentuale è bassa, ma può succedere. Il fumo però, agisce anche in altro modo. Pensiamo ad una semplice operazione di routine o ad una malattia più grave non inerente alla sigaretta: la percentuale di ripresa dei tessuti intrisi di nicotina è drasticamente più bassa del normale. Il corpo rigetta e soffre la presenza della nicotina rischiando di compromettere la salute anche in caso di altre problematiche.

prendi più info su rimedieconsigli.com 

https://rimedieconsigli.com/il-fumo-e-altamente-nocivo-ecco-perche-dovresti-smetrtere/