Investire nel Bitcoin nel 2020 conviene?

Ago 07, 20 Investire nel Bitcoin nel 2020 conviene?

Cosa sono i bitcoin

Nata nel 2009, da un programmatore a tutt’oggi anonimo, questa criptovaluta è diventata in pochissimo tempo, la moneta virtuale più famosa e più discussa del mondo intero. Tutti ne parlano ma, in realtà, non tutti la conoscono a fondo; le domande riguardanti la sicurezza o meno degli investimenti in questa moneta sono tantissime.
Si tratta di una moneta virtuale, inesistente fisicamente ma destinata allo scambio virtuale.
La moneta, quindi, non viene stampata fisicamente da una banca ma viene conservata all’interno di enormi database. Le transazioni riguardanti questa moneta virtuale vengono tracciate e distribuite attraverso avanzati sistemi di crittografia e conservate in portafogli virtuali.
Nonostante non si parli di moneta fisica, ad oggi, esistono, seppur poche, alcune possibilità di convertirla in moneta reale.
Nonostante sia una cripotovaluta relativamente giovane, il bitcoin ha, da subito, destato molto interesse che, ad oggi, dopo 11 anni, non sembra diminuire.
Questo interesse ha molte spiegazioni, delle quali cercheremo di parlare in modo esauriente in questo articolo, valutando tutti gli aspetti che riguardano questa nuova frontiera di investimento.

Perché investire in Bitcoin

Il primo segreto del successo di questo nuovo modo di investire è il fatto che i Bitcoin non sono soggetti ad inflazione data la produzione limitate che non può superare i 21 milioni di unità.
Diretta conseguenza di questa limitazione è che, circolandone relativamente poca, è considerata molto preziosa, tanto che sempre più istituti bancari si stanno avvicinando con interesse a questo mondo.

Nonostante si parli di moneta virtuale, inoltre, può essere convertita in contanti oppure essere usata per acquisti vari.
Investire in Bitcoin, quindi, può essere una buona fonte di guadagno, ammesso che l’investimento venga fatto nel giusto momento e che le criptovaluta venga venduta al momento giusto.

Il fatto che non sia un’opzione da scartare a prescindere è ampiamente dimostrato dal fatto che sempre più banche ufficiali si stanno interessando a questo tipo di investimento, cercando di capire in quale modo sfruttare l’onda di questa moneta alternativa.

Perché non investire in Bitcoin

Nonostante sulla carta questo tipo di investimento risulti essere conveniente, ci sono anche dei punti a sfavore da tenere in considerazione; Trattandosi di una moneta anonima e criptata, si prestano ad un utilizzo poco trasparente.
Un altro aspetto che merita attenzione sta nel fatto, che, almeno per il momento, pochissime banche accettano i Bitcoin ed i costi di transazione sono molto elevati.

Conviene investire in Bitcoin nel 2020?

Il vero e tangibile rischio riguardante questo genere investimento sono le truffe; il crescente interesse verso questa valuta e il fatto che sia ormai una moda, espone i potenziali investitori all’interesse dei truffatori.Un classico esempio è rappresentato dal fatto che gli investitori, spesso, si affidano ad exchange di criptovalute che, spesso chiudono facendo sparire tutti i soldi investiti.
Questa però non è una regola universale, nel senso che, stando attenti e non cadendo in mani sbagliate, investire in bitcoin potrebbe risultare conveniente.

Investimento sicuro?

Come in tutti gli investimenti, anche in quelli relativi ai Bitcoin esiste un margine di rischio; Sta di fatto, che, attualmente il trend è positivo e destinato a durare ancora per mesi, forse anni.
Qualora si decidessi di investire è buona norma tenere conto del fatto che le oscillazioni giornaliere sono davvero notevoli e a prova di nervi saldi.