Cosa vuol dire minare bitcoin

Ago 07, 20 Cosa vuol dire minare bitcoin

Minare bitcoin è un’attività che richiama l’attività mineraria in cui si estrae oro, ma anche altri metalli, dal terreno. Minare bitcoin, nella pratica, significa utilizzare il proprio computer per generare una valuta “digitale”, definita criptovaluta.

La nascita e l’estrazione dei bitcoin

La corsa all’oro digitale ha avuto inizio nel 2009, quando Satoshi Nakamoto ha minato per la prima volta bitcoin dando inizio a questa nuova valuta. Minare bitcoin non significa creare soldi dal nulla, i bitcoin infatti vengono generati in automatico, e attraverso il mining si riesce ad ottenere questa cripto valuta generata dalla rete. I bitcoin sono contenuti in dei blocchi di transazioni e ogni blocco corrisponde ad una stringa alfanumerica, l’hash. Attraverso il mining si deve ottenere questa stringa, ma ottenerla necessita di molti tentativi.

Questo calcolo complesso è essenziale per convalidare dapprima la stringa e successivamente anche il blocco stesso di transizioni, di conseguenza con la validazione di questo blocco si ottiene a tutti gli effetti la valuta. La decodifica degli hash viene effettuata sfruttando la potenza computazionale del computer, che viene anche indicata come hash-rate e rappresenta la capacità del computer di effettuare un certo numero di calcoli al secondo. Come avevamo già anticipato la decodifica della stringa richiede un gran numero di operazioni, per questo motivo per riuscire ad ottenere la soluzione esatta è necessario avere a disposizione una buona potenza di calcolo. L’hash-rate, inoltre, è anche il fattore che garantisce la sicurezza de protocolli e tiene al sicuro le operazioni da eventuali attacchi da parte di hacker.

Per poter iniziare a minare bitcoin e guadagnare è necessario, quindi, avere a disposizione, oltre ad un accesso a internet, anche un hardware adeguato che consenta di portare a termine per primi il calcolo di risoluzione delle stringhe e ottenere quindi la ricompensa. Inoltre, bisogna anche tenere conto del fatto che la complessità stessa del calcolo non è fissa, ma varia ogni tot di blocchi, rendendo necessario un hardware ancora più prestante per portare a termine le operazioni.

Che tipo di moneta è il bitcoin

I bitcoin sono una valuta virtuale completamente libera da restrizioni, non si tratta infatti di una valuta comune che viene stampata come la cartamoneta, ma di una criptovaluta che viene generata e può essere scambiata direttamente in maniera virtuale. L’intero processo dalla generazione della valuta allo scambio attraverso le transazioni alla distribuzione avviene in maniera digitale attraverso dei database condivisi.

Dove vengono conservati i bitcoin

Trattandosi di una moneta virtuale viene conservata in portafogli virtuali anch’essi. Ognuno di questi portafogli, o wallet, ha una chiave pubblica che permette di ricevere valuta, e una chiave privata che consente l’accesso esclusivo al portafoglio ad un proprietario specifico. Per gestire il tuo portafoglio e per trovare tutti gli altri strumenti utili per sfruttare al meglio la criptovaluta puoi collegarti sul sito https://satoshiscore.it/