Quale antifurto comprare per una villa in campagna?

Ago 10, 19 Quale antifurto comprare per una villa in campagna?

Vivere in una villa di campagna permette di isolarsi dal caos cittadino e di immergersi nella natura così da vivere in un luogo tranquillo.

Come tutte le case anche un’abitazione in zone verdi ha bisogno di alcune caratteristiche che possano renderla a prova di ladro.

Sono soprattutto le ville di campagna ad essere nel mirino dei topi d’appartamento perché, trovandosi in un luogo non trafficato, risultano vulnerabili e più soggette a visitatori non desiderati.

E’ possibile infatti raggiungere la villa con indiscrezione a causa del verde come alberi ad alto fusto o siepi, ottimi separatori dalla strada principale, ma soprattutto alla mancata presenza di molti vicini di casa che potrebbero avvisare le forze dell’ordine qualora notassero movimenti insoliti.

Per tale ragione risulta indispensabile fornire all’abitazione tutti i mezzi per poter proteggere i beni posseduti.

 

Come evitare il rischio di furti in casa

 

Con l’avvento della tecnologia i vecchi metodi di protezione, quali cane di guardia e luci accese anche quando in casa non è presente nessuno, non risultano più efficaci.

Le abitazioni devono infatti essere provviste di antifurto, ovvero sistemi di sicurezza che si attivano quando qualcuno entra furtivamente all’interno della casa e che tenti di manomettere la sorveglianza.

 

L’antifurto ideale

 

Il settore sicurezza negli ultimi anni ha incrementato il proprio settore permettendo a chiunque lo desideri di poter acquistare l’antifurto ideale per la propria casa o per qualsiasi luogo intenda proteggere da eventuali furti.

Senza dubbio il sistema di allarme più consono per le abitazioni di campagna è l’antifurto perimetrale, ovvero un impianto che, attraverso sensori installati su supporti esterni, si attiva solamente quando qualcuno oltrepassa l’area posta in sicurezza.

Naturalmente l’intelligenza della tecnologia permette di fare una distinzione tra sagome umane, animali che potrebbero entrare nella zona di campagna o foglie e rami che ondeggiano per folate di vento.

L’allarme si attiverà solamente nel momento in cui l’elemento non viene riconosciuto e, attraverso sensori ad infrarossi, invieranno un segnale alla centralina.

Indispensabili sono anche le telecamere, utili per il riconoscimento e per la ricostruzione di eventuali danni.

Il sistema di antifurto, essendo dotato di wireless permetterà alla centralina, collegata alla linea telefonica di casa o fornito di apposita sim, di avviare una chiamata alle forze dell’ordine oltre che al proprietario di casa o a chi ha fornito il proprio numero durante l’installazione del sistema antifurto.

Inoltre, per chi volesse rendere la propria villa di campagna ancora più sicura è consigliabile installare dei sistemi di allarme anche negli infissi e nelle porte che collegano la casa con gli spazi esterni.

Si tratta di sensori che attivano l’allarme quando un infisso viene forzato dopo l’inserimento del seriale indispensabile per l’attivazione e la disattivazione dell’antifurto.

Solamente chi è in possesso del codice può entrare nell’abitazione dopo aver inserito le cifre sul display di protezione.