Cosa si intende per ceretta orientale?

Set 30, 19 Cosa si intende per ceretta orientale?

La ceretta orientale è una tecnica grazie al quale è possibile togliere peli superflui e cellule morte in maniera molto più indolore rispetto alla classica ceretta a strappo. Per preparare questo tipo di ricetta si usa un composto zuccherino a base di miele o di zucchero (detto per l’appunto sugaring) il quale si “strappa” direttamente con le mani dalla zona che s’intenda depilare. La ceretta orientale è un metodo di epilazione a freddo, consigliata perciò a chi abbia la pelle sensibile o i capillari fragili.

Ricetta e modalità di applicazione

La ceretta orientale (o ceretta araba) può essere preparata facilmente anche in casa. Ma oggi sono comunque sempre di più i centri estetici che offrono la possibilità di lasciare che a farla sia un’esperta. Il composto utilizzato generalmente è formato da zucchero e limone, i quali danno vita a una miscela dorata e appiccicosa grazie all’aiuto del calore. Una volta raffreddato il composto, esso si può usare come una qualsiasi ceretta a freddo, “strappandolo” dalla porzione di pelle che s’intenda rendere liscia e priva di peli.

Questo tipo di ceretta può essere utilizzata in qualsiasi zona del corpo, compreso il viso, purché sia applicata con attenzione e premura (possibilmente da un esperto). E’ sconsigliabile utilizzarla nella zona bikini qualora si fosse alle prime armi con la realizzazione del composto per questo tipo di ceretta.

Una volta realizzata la miscela della ceretta orientale – che dovrà essere abbastanza appiccicosa, ma anche abbastanza compatta da essere maneggiato con facilità – basterà posizionarla con le mani nelle zone interessate, e strappare nella direzione opposta a quella della ricrescita del pelo. Per modellare la cera orientale sulla pelle non ci sarà bisogno di spatoline o pennelli, né sarà necessario acquistare strisce per la rimozione. Per una preparazione del composto con ingredienti basilari, reperibili in qualsiasi supermercato, avremo bisogno di:

  • 250 gr di zucchero bianco
  • Succo di 1 limone
  • Acqua

Una volta mischiato insieme il limone e lo zucchero basterà inserire i due ingredienti in un pentolino, portando ad ebollizione a fuoco basso fino a quando il composto non abbia assunto l’aspetto di una pasta liscia, omogenea e dorata. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno bisognerà poi versarlo su una superficie liscia, e cominciare a lavorarlo con le mani affinché si stacchi con facilità. Per rendere il composto più compatto basterà aggiungere qualche goccia d’acqua all’occorrenza.

Principali vantaggi

 

  • La ceretta orientale è considerata meno dolorosa della ceretta a caldo, ed è maggiormente indicata per coloro che soffrano di problematiche legate a ipersensibilità cutanea, irritazioni, capillari fragili o couperose.
  • E’ un tipo di ricetta totalmente ecologica, che può facilmente essere smaltita e realizzata comodamente in casa propria.
  • Esistono ovviamente anche dei composti per la ceretta orientale già pronta. Il loro costo è di gran lunga inferiore rispetto alla maggior parte delle tecniche epilatorie oggi in commercio.
  • Come tutte le tecniche epilatorie, la ceretta orientale assicura una ricrescita dei peli molto più lenta e in maniera meno ispida o folta. Oltre ad indebolirli, fa sì che sia ridotta la formazione di peli incarniti.