Pensili su misura: ciò che serve per una casa organizzata

Giu 13, 19 Pensili su misura: ciò che serve per una casa organizzata

I pensili della cucina sono degli elementi molto importanti, la chiave dello spazio che si riesce a ricavare per riporre oggetti, pentolame ma anche cibo. A seconda delle finalità di utilizzo si può scegliere il mobile più idoneo. Se vogliamo creare una piccola dispensa, sarà utile un pensile con anta, se vogliamo adagiare qualche oggetto è possibile prediligere un pensile a giorno, orizzontale, con piccoli quadrati, verticale o addirittura a croce. Per chi ha poco spazio per aprire le ante è consigliabile un pensile con ante scorrevoli, ognuno può configurare al meglio il proprio ambiente.

Consigli tecnici e decisioni pratiche: come scegliere le misure dei pensili

Quando vengono selezionate le misure del mobile, qualunque esso sia, si fa riferimento al suo ingombro complessivo, quindi alla struttura nell’insieme e non allo spazio interno. La profondità può essere selezionata a scelta in base alle proprie esigenze e allo spazio a disposizione. Tuttavia le mensole possono comunque essere spostate creando un gioco personalizzato. Con il pensile è possibile giocare molto, quindi si può optare per una singola anta, per un mobile a doppio, per vari ripiani o un pensile su misura verticale se si ha spazio in altezza ma non in larghezza.

Sfruttare gli spazi di ogni ambiente grazie ai pensili

Quando si progetta l’insieme degli elementi della cucina devono avere una perfetta connessione di stile poiché anche l’estetica è fondamentale. Basti pensare al carattere che si vuole dare all’ambiente per trovare il gusto più vicino a quell’idea. L’importante è quindi non improvvisare ma avere le idee chiare ed essere preparati. I moduli sono una scelta ottimale soprattutto per chi non ha molto spazio, per le cucine piccole o per le stanze storte sono un vero elemento fondamentale. Lo spazio che deve passare tra i mobili e i pensili comunque deve essere circa 60 cm, tuttavia ognuno può personalizzare la propria soluzione.
Anche i sistemi di apertura sono differenti e devono essere selezionati in base alla funzione, oltre che alle preferenze personali. L’anta battente è quella tradizionale, economica e anche durevole. Quando si apre però crea intralcio, quindi se non si ha molto spazio a disposizione bisogna ripiegare su un’apertura differente. L’anta scorrevole in questo caso è salva-spazio, non ingombra e permette di accedere facilmente anche in profondità. I pensili a vista possono essere poi o un’alternativa ai pensili classici oppure un’integrazione. Permettono di inserire comunque molti oggetti e attualmente sono di gran moda. Anche questo però deve rispecchiare il gusto personale e la praticità.